Sabato 07 Dicembre 2019

novi ligure

Torre di Carta, un weekend per gli amanti dei libri e del teatro

Domenica e lunedì un fitto calendario di appuntamenti e presentazioni. L'evento clou domattina con "Bentornato Marenco"

novi teatro marenco

NOVI LIGURE — Weekend ricco di appuntamenti per gli amanti dei libri: torna infatti la Torre di Carta, la rassegna culturale organizzata dal Comune di Novi Ligure in collaborazione con l’associazione Librialsole.

Il lungo programma avrebbe dovuto prendere il via oggi, sabato 23 novembre, ma l'allerta meteo ha costretto ad annullarlo. Gli appuntamenti per gli amanti della lettura inizieranno perciò domani, domenica 24 novembre con “Bentornato Marenco. Storia del Carlo Alberto e dei teatri novesi dal XVII secolo” di Lorenzo Robbiano: alle 10.00 in via Girardengo, davanti al teatro Marenco, si svolgerà una performance teatrale con Andrea Robbiano, Paolo Plaza, Irene Squadrelli e Ilaria Saccà; alle 10.30 nel cinema Moderno di via Girardengo si terrà la presentazione del libro con interventi di Gian Paolo Cabella (sindaco di Novi Ligure), Nino Andronico, (presidente della Fondazione Teatro Marenco), Simone Tedeschi (editore). Modera l’incontro Alberto Marello, direttore de Il Piccolo.

Nel pomeriggio si prosegue al Museo dei Campionissimi con altre cinque iniziative: ore 15.30 “Alla scoperta della Novi più antica: palazzi storici e luoghi della storia”, passeggiata guidata con partenza dal Museo; ore 16.30 “Dove comincia l’Appennino: una finestra sulle Quattro Province”, i redattori del popolare sito www.appennino4p.it illustreranno i contenuti e la filosofia del sito; ore 17.30 “Quattro brevi storie” di Carlo Ferrara, 39 scatti in bianco e nero per quattro storie immaginate che la mente disegna sulla cruda realtà dell’archeologia industriale; ore 18.30 “Aperitivo poetico Eccellenze del palato: ottimo vino con ottimi versi”, lettura dei poeti alessandrini e degustazione del Battigliana Timorasso doc.

Alle 21.00, sempre al Museo, “Racconti di streghe e di misteri”. La serata si svilupperà come un vivace e divertente dibattito a quattro voci. Oltre a Maria Angela Damilano, autrice di “12 luglio 1520, una cupa storia di streghe”, parteciperanno Claudio Casonato del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze), autore del volume “Le piramidi le ha costruite Big Foot”, insieme a Enrico Repetto e Andrea Vignoli che porteranno varie testimonianze su storie e leggende locali.

Infine il programma di lunedì 25, sempre al Museo dei Campionissimi: ore 17.00 “Novi Pop-Up. Porte, treni e lampadine”, disegni e parole per raccontare la città, i suoi abitanti e la sua storia (progetto a cura di Claudio Bernardi e Mela Cocozza); ore 18.00 “Il bandito di Novi”: presentazioni di “Sante Pollastro e le storie del Borgo” di Maria Angela Damilano e “L’ultimo bandito. Storia di Sante Pollastro” di Fede Cartesegna, con un intervento di Gennaro Fusco; ore 21.00 “Noviwood Time Morphosis. Un viaggio nel tempo”, Novi tra passato e presente raccontata attraverso dieci cartoline di Bruno Barbato (Edizioni Vallescrivia).

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Scomparsi da 5 giorni,
il ritorno a casa

02 Dicembre 2019 ore 23:17
Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
La fotografia

Parcheggio
maldestro 

03 Dicembre 2019 ore 11:36
.