Venerdì 15 Novembre 2019

Calcio - Grigi

Poker Albinoleffe, Alessandria a picco

Dopo il vantaggio di Arrighini, disastroso il secondo tempo, in cui la squadra si scioglie

Poker Albinoleffe, Alessandria a picco

I Grigi durano solo un tempo, affondati dall'Albinoleffe

 Ottobre, il mese orribile dell'Alessandria.

Tre punti in cinque gare. Soprattutto una lezione dall'Albinoleffe, ancora nel secondo tempo. I Grigi si sciolgono sotto i colpi di una squadra organizzata ma mai pericolosa nel primo tempo e vanno al tappeto fallendo i tutti i reparti. Non è solo questione di uomini che mancano: adesso gli indizi sono troppi, molto più di una prova della fragilità di una squadra che dovrebbe avere uomini in grado di evitare figuracce cosi

 

LE SQUADRE

Cambia molto Scazzola, con cinque Under in campo, di cui quattro a centrocampo, unico over Suljic.

Debutto dall’inizio, in campionato per Gerace, interno destro, come interno sinistro Castellano preferito a Chiarello. In difesa Prestia (diffidato) in panchina, al suo posto Dossena dall’inizio e Sciacca a sinistra. Anche  l’Albinoleffe con il 3-5-2, in attacco Cori ancora dalla panchina: Zaffaroni si affida alla coppia giovane Ravasio – Galeandro.

LA PARTITA

Ben 24 minuti prima di vedere la prima conclusione in porta: Castellano, su assist di Cambiaso, tre metri sulla traversa.

Prima poca sostanza: l’Alessandria prova a sfruttare le fasce, soprattutto a sinistra. L’Allbinoleffe ha un discreto palleggio, che si ferma, però, al limite. Ancora da destra una buona palla per Eusepi, da Cambiaso: l’attaccante, sul secondo palo, schiaccia sul fondo (34ì).

Al 40’, però, è dei padroni di casa l’occasione migliore: punizione di Gevenier, pesca in area Galeandro, troppo libero, la girata passa vicinissima all’incrocio. Due minuti dopo schiaccia di testa Canestrelli, al limite dell’area piccola, Valentini blocca.

Nel momento di maggior pressione dei padroni di casa, un gol spettacolare di Arrighini (43'): lancio perfetto di Castellano, che taglia tutto il campo e pesca l’ex Carpi, controllo e destro incrociato sul palo più lontano

La ripresa inizia con un missile di Castellano dai 20 metri, che Savini blocca (3'). Al 12' Zaffaroni cambia l'attacco, dentro Sibilli e Kouko, per Ravasio e Galeandro. Doppia sostituzione anche per i Grigi (Chiarello e Prestia per Gerace e Celia) e Prestia, appena entrato, cerca il 2-0 di testa, sull'angolo di Suljic, la difesa si salva in angolo (21')

Dal raddoppio mancato al gol subito: lancio del portiere su Kouko scatta e supera Cosenza, assist per Sibilli, che infila Valentini (22'). La nuova coppia d'attacco sfiora il raddoppio al 25', Valentini si supera e respinge la conclusione di Sibilli. Da un traversone da sinistra la doccia fredda del secondo gol dell'Albinoleffe: Gelli salta più alto di tutti e schiaccia nell'angolino (28'). I Grigi  sono frastornati, Scazzola prova altri due cambi, dentro Pandolfi per Eusepi e Sartore per Dossena, passando, di fatto, al 4-2-3-1. Al 35' Savini in due tempi sul colpo di testa di Prestia. L'Alessandria,però, non c'è più, al 41' un'altra infilata, con la squadra tutta alta, e Gelli batte Valentini in uscita Al 45'  rigore per l'Albinoleffe: fallo di mano di Prestia, ammonito, che salterà il derby. Batte Kouko, Valentini respinge, la difesa non allontana, e ancora Kouko, in acrobazia firma il poker

 

 

 

Albinoleffe – Alessandria 4-1

Marcatori: pt 43’ Arrighini; st 22' Sibilli, 28' e 43' Gilli, 45' Kouko

Albinoleffe (3-5-2): Savini;  Canestrelli (18't Gonzi), Gavazzi, Riva; Gusu, Genevier,  Gelli, Quaini (38'st Nichetti), Ruffini; Ravasio (12'st Sibilli) Galeandro (12' Kouko). A disp: Pagno, Abagnale, Rasi,  Cori,  Mondonico,  Bertani, Cortinovis, Petrungaro. All: Zaffaroni

Alessandria (3-5-2): Valentini; Dossena (30'st Sartore), Cosenza, Sciacca; Cambiaso, Gerace (20'st Chiarello), Suljic, Castellano (43'st Akammadu), Celia (20'st Prestia); Eusepi (30'st Pandolfi), Arrighini. A disp: Marietta, Ponzio,  Gilli,  Gjura, Crisanto. All: Scazzola

Arbitro: Maranesi di Ciampino

Assistenti: Lenza di Firenze e Trischitta di Messina

Note: Serata fresca, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 250 circa. Ammoniti: Canestrelli, Ruffini per gioco falloso Angoli: 4-2 per l'Alessandria Recupero:pt 0', st 5'

 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
.