Giovedì 04 Giugno 2020

Il caso

Bambino ingerisce nocciolina e rischia di soffocare

Tempestivo intervento all'infantile. Il monito del medico ai genitori

Bambino ingerisce nocciolina e rischia di soffocare

L'ospedale infantile di Alessandria

ALESSANDRIA - Intervento, all'ospedale infantile Cesare Arrigo di Alessandria, per eliminare una nocciolina che ostruiva le vie respiratorie a un bambino di un anno.

"Occorre alzare l’attenzione su quello che 'maneggiano' i più piccoli" dice Biagio Polla, responsabile della struttura delle Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, recentemente impegnato in una procedura per disostruire le vie respiratorie al piccolo paziente. “Spesso i genitori non si rendono conto della pericolosità che può avere anche solo una nocciolina, se maneggiata e ingerita da un piccolo di un anno" spiega Polla.

Che poi racconta: "La vicenda si è conclusa nel migliore dei modi: attraverso la perizia dei colleghi, siamo riusciti ad intervenire tempestivamente e a procedere con l’estrazione. Normalmente l’inalazione di un corpo estraneo rappresenta un’urgenza: riguarda spesso il bambino piccolo, che tende a esplorare il mondo portando gli oggetti alla bocca”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
Lavoro

Le offerte di lavoro del Centro per l'Impiego

31 Maggio 2020 ore 10:16
Unità di crisi

In provincia oggi
7 nuovi contagi,
2 vittime
e 15 guariti

25 Maggio 2020 ore 17:41
.