Mercoledì 13 Novembre 2019

Cuspo

Cuspo Basket vince anche in casa, nonostante le defezioni

Il campionato degli aironi è iniziato con il canestro giusto

Cuspo Basket vince anche in casa, nonostante le defezioni

SPORT - Anche la prima partita in casa è andata benissimo. Cuspo Basket chiude il secondo match di campionato con una indiscutibile vittoria. Gli avversari erano i ragazzi dell’Asd Pallacanestro Farigliano, sconfitti per 74 a 37. La grinta e la voglia di vincere anche tra le mura amiche sono state determinanti: “Ci siamo presentati a referto con 11 giocatori sui 12 possibili da schierare in lista, purtroppo le defezioni dell’ultimo minuto di Meardi, Raselli e Caruzzo (insieme all’infortunato Bronti) ci hanno accorciato le rotazioni ma i ragazzi hanno reagito bene”, commenta il dirigente responsabile, Gabriele Longhini, “C'è ancora da migliorare su alcuni aspetti. in settimana io e Alberto (Panati, l’allenatore) ne parleremo insieme per poter arrivare pronti alla partita di venerdì con Acaja, squadra ostica dal roster profondo e che sulla carta è la favorita per la vittoria del campionato".

Pronostici a parte, coach Panati si aspettava un risultato simile, nonostante il problema di formazione degli ultimi minuti. “Unica nota nota negativa un piccolo calo nel secondo quarto. Grazie anche pubblico che ci sprona a dare sempre il massimo. Il campionato è incominciato nel modo migliore, quasi oltre le mie aspettative. Il gruppo (staff e giocatori) è giovane, coeso e vuole continuare in questa direzione”.

Il segretario generale del Cuspo, Alessio Giacomini elogia il gruppo: “Oltre al buon gioco ho visto un gruppo coeso e determinato. Complimenti oltre hai ragazzi, al coach Panati ed al dirigente Longhini che in poco più di un mese hanno costruito questa squadra”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Tempo reale

"Vincenti ha confessato". Parole poi confermate al Gip

09 Novembre 2019 ore 09:29
Tempo reale

Tragedia di Quargnento:
la svolta, nella notte il fermo

08 Novembre 2019 ore 22:29
.