Mercoledì 16 Ottobre 2019

Economia

Al via il bando per progetti transnazionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi

21,5 milioni di euro per finanziare progetti transnazionali volti a sostenere azioni per contribuire a una gestione efficiente dei flussi migratori

Al via il bando per progetti transnazionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi

Il Fondo Asilo Migrazione e Integrazione  è uno strumento finanziario istituito con Regolamento UE n. 516/2014 con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo della politica comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione e al rafforzamento dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia alla luce dell’applicazione dei principi di solidarietà e ripartizione delle responsabilità tra gli Stati membri e cooperazione con i paesi terzi.

L’Italia per la definizione degli obiettivi strategici e operativi nonché degli interventi da realizzare con la dotazione finanziaria a disposizione, ha elaborato il Programma Nazionale.

Obiettivo
Il bando intende finanziare progetti transnazionali volti a sostenere azioni per contribuire a una gestione efficiente dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo di un approccio comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione. Ogni proposta progettuale potrà coinvolgere una sola delle 7 tematiche specifiche individuate:

  1. Promozione dell’integrazione delle persone bisognose di protezione attraverso programmi di sponsorizzazione privata: inteso come invito verso gli Stati Membri a esplorare nuove modalità di collaborazione da parte di privati e organizzazioni della società civile all'insediamento e all'integrazione delle persone bisognose di protezione.
  2. Orientamento sociale dei cittadini di Paesi terzi appena arrivati attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, comprese attività di mentoring e di volontariato: con l’obiettivo di favorire un processo di integrazione precoce attraverso programmi di volontariato e di mentoring  contribuendo così alla comprensione reciproca, alla conoscenza e alla costruzione di una comunità più coesa.
  3. Integrazione sociale ed economica delle donne migranti: le donne sono da sempre considerate un facilitatore e un elemento di accelerazione dei processi di integrazione, per questo risulta particolarmente importante promuovere azioni che puntino alla parità di genere per facilitare il loro ingresso nel mercato del lavoro.
  4. Campagne di informazione e sensibilizzazione sui rischi della migrazione irregolare in determinati Paesi terzi e in Europa: l'obiettivo generale è quello di fornire ai richiedenti asilo e ai migranti informazioni obiettive sui pericoli e le difficoltà dei viaggi e circa le realtà legali, sociali ed economiche della vita in Europa, in modo da consentire loro di prendere decisioni informate in merito ai loro piani per il futuro.
  5. Sostegno alle vittime della tratta: concretamente punta a facilitare il riconoscimento precoce delle vittime di tratta, garantirne l’accoglienza tenendo in giusta considerazione i bisogni specifici, favorirne l’integrazione ed evitare che diventino nuovamente vittime di questo fenomeno.
  6. Protezione dei minori migranti: punta a finanziare progetti incentrati sullo scambio di buone prassi, percorsi di formazione necessaria in tutti gli Stati membri per supportare la realizzazione, l’espansione e il miglioramento dei sistemi di assistenza per i bambini migranti.
  7. Progetti transnazionali ad opera degli Stati membri per la formazione di esperti nel settore dell’asilo e dell’immigrazione: questa linea tematica mira a sostenere progetti transnazionali che promuovono la cooperazione pratica tra le autorità nazionali responsabili per le questioni relative all'asilo e alla migrazione di vari paesi membri, favorendo uno scambio di buone pratiche, eventi di formazione ecc…

Destinatari
Cittadini migranti da Paesi Terzi, richiedenti asilo, beneficiari di protezione internazionale, vittime di tratta, minori, professionisti dell’informazione, datori di lavoro, decisori politici, comunità della diaspora.

Enti ammissibili
Possono essere capofila di progetto:

  • Enti pubblici (per progetti riguardanti tutti i temi)
  • Enti privati non-profit (escluso progetti riguardanti il tema 7)
  • Organizzazioni internazionali (escluso progetti riguardanti i temi 5 e 7)

Possono invece essere partner di progetto:

  • Enti pubblici (per progetti riguardanti tutti i temi)
  • Enti privati non-profit (escluso progetti riguardanti il tema 7)
  • Enti a scopo di lucro (escluso progetti riguardanti i temi 5 e 7)
  • Organizzazioni internazionali (escluso progetti riguardanti i temi 5 e 7)

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria del bando è di 21,5 milioni di euro così suddivisi:

Tema 1 – euro 4.000.000

Tema 2 – euro 4.000.000

Tema 3 – euro 4.000.000

Tema 4 – euro 4.850.000

Tema 5 – euro 2.550.000

Tema 6 – euro 1.700.000

Tema 7 – euro 400.000

Scadenza
30/01/2020

Link al bando originale

Per info:
Lamoro scarl
via Leopardi, 4 – 14100 Asti
0141 532516
info@lamoro.it 


con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Quattordio

Sbandata fatale in moto,
muore a 16 anni

06 Ottobre 2019 ore 17:34
Quattordio

Tragedia della strada,
muore a 16anni

06 Ottobre 2019 ore 16:04
Alessandria

Il mondo sportivo vicino a Giovanni. che lotta per la vita

05 Ottobre 2019 ore 21:48
.