Domenica 31 Maggio 2020

Ambiente

Depuratore: meno puzza, ma Arpa non si ferma

Entro fine mese pronte le nuove linee dell’impianto degli Orti. Il caso dei manufatti mai utilizzati

Discarica: meno puzza, ma Arpa non si ferma

ALESSANDRIA - Saranno pronte entro fine mese le due nuove linee di depurazione dell’impianto degli Orti: un impegno da 4,4 milioni di euro che Amag Reti Idriche ha in cantiere da mesi, ma che non è bastato a impedire i recenti disagi.

I miasmi sembrano in calo, ma sugli scarichi in Tanaro Arpa prosegue rilevamenti e sopralluoghi. E, come conferma il direttore Alberto Maffiotti, «la procedura per danno ambientale è aperta», anche se sindaco e dirigenti del Gruppo Amag tranquillizzano.
Intanto, esplode a sorpresa il caso dei manufatti realizzati, mai utilizzati e abbattuti. Quanto sono stati pagati?

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
.