Lunedì 21 Ottobre 2019

Il progetto

“Energia in Energia”: studenti in gara per 'progettare un ecosistema urbano'

Dedicato ad elementari e media. Presentazione il 27 settembre

“Energia in Energia – Gara di scienze”: sono i più piccoli a creare “la città del futuro”

ALESSANDRIA – L'accordo – per il terzo anno consecutivo – è stato siglato. E ora si avvicina la data di presentazione – in occasione de 'La Notte dei Ricercatori' il 27 settembre – del progetto nato dalla collaborazione tra l'associazione Ideale, l’associazione Ises, il Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica (Disit) dell’Università del Piemonte Orientale  l’Ufficio Scolastico Regionale – ambito territoriale di Alessandria e Asti, il Gruppo Amag e l’istituto Tecnico Industriale Statale 'A. Volta' di Alessandria. L’accordo è finalizzato allo svolgimento di iniziative rivolte a sensibilizzare e a formare gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado del comune e della provincia alessandrina e di quella astigiana. Il progetto ‘Energia in Energia - Gara di scienze: la città che vorrei, dall’educazione civica alla progettazione di un ecosistema urbano’ consiste in una 'competizione' dedicata al tema dell’energia rinnovabile e si basa sull’osservazione e la successiva sperimentazione in cui la familiarizzazione con il concetto di energia che si coniuga efficacemente con la sensibilità ai temi del risparmio energetico, dell’uso efficiente delle risorse e della riqualificazione complessiva dell’ambiente, per comprendere nella vita quotidiana il concetto di città sostenibili, ecologiche e sicure per la salute degli abitanti.

Il progetto
Seminari e laboratori didattici che si concluderanno con due 'giornate' a maggio di premiazione delle classi che hanno svolto i migliori progetti e che hanno avuto le idee più brillanti. Tra le novità anche una applicazione mobile per far capire ai ragazzi "quanto inquiniamo e quanto consumiamo, così da capire – a compensazione – quanti alberi bisognerebbe impiantare" come hanno spiegato dalla 3i group. Una formazione dei 'cittadini di domani', portando i piccoli studenti all'interno dell'Università per coinvolgerli in quello che sarà il loro futuro. E l'aiuto ai piccoli colleghi delle scuole elementari e medie arriverà dall'istituto Itis 'A. Volta', con due classi di studenti che affiancheranno i più giovani, accompagnandoli nel progetto. Si tratta della 3 AC Itis chimica, materiali e biotecnologie coordinati dal professor Giorgio Laganà (Giampaolo Bocchio, Gaia Borile, Loris Falla) e alla classe 3C del liceo del Volta – che unisce sport e alimentazione- e coordinati dalla professoressa Enrica Buzzi (Christian Balduzzi, Federica Bernardo, Giovanni Lenzi).

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il vip

Pierce Brosnan
a Casale Monferrato

19 Ottobre 2019 ore 19:46
serravalle scrivia

Fashion Festival, all'Outlet la carica dei 75 mila

15 Ottobre 2019 ore 05:30
Ovada

A26 chiusa tra Masone e Ovada

20 Ottobre 2019 ore 07:57
.