Domenica 19 Gennaio 2020

Cinema

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica: ecco le Giurie

Gli ultimi aggiornamenti sulla composizione definitiva delle Giurie con l’elenco dei giurati e delle nazioni rappresentate

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica: ecco le Giurie internazionali

CINEMA - A poche ore dalla cerimonia d’apertura della 76esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, riportiamo gli ultimi aggiornamenti sulla composizione definitiva delle Giurie, oltre all’elenco dei giurati e delle nazioni rappresentate.

Nella Giuria internazionale del Concorso di Venezia 76, la regista canadese Mary Harron, già invitata nella Giuria Orizzonti, subentra alla regista australiana Jennifer Kent, impossibilitata a venire a Venezia. Nella Giuria di Orizzonti, subentra a Mary Harron il regista uruguayano Álvaro Brechner.

Questa la composizione definitiva delle Giurie della 76esima Mostra:

Venezia 76
Lucrecia Martel - Presidente (Argentina), regista
Piers Handling (Canada), storico e critico
Mary Harron (Canada), regista
Stacy Martin (UK), attrice
Rodrigo Prieto (Messico), direttore della fotografia
Tsukamoto Shinya (Giappone), regista
Paolo Virzì (Italia), regista

Orizzonti
Susanna Nicchiarelli - Presidente (Italia), regista
Mark Adams (UK), direttore artistico
Rachid Bouchareb (Francia), regista
Álvaro Brechner (Uruguay), regista
Eva Sangiorgi (Italia), direttore artistico

Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”
Emir Kusturica - Presidente (Serbia), regista
Antonietta De Lillo (Italia), regista
Terence Nance (Usa), regista
Hend Sabry (Tunisia), attrice
Michael J. Werner (Hong Kong - Usa), produttore

Venice Virtual Reality
Laurie Anderson - Presidente (USA), compositrice, artista, regista
Francesco Carrozzini (Italia), fotografo
Alysha Naples (Italia), designer

Venezia Classici
Costanza Quatriglio (Italia), regista.


Il direttore della Mostra, Alberto Barbera, ha invitato in queste ore di attesa della cerimonia d’inaugurazione della 76esima edizione, che avrà luogo mercoledì 28 agosto in Sala Grande al Lido, a partire dalle ore 18.45, ad una visione libera da preconcetti: «I film sono stati scelti senza pregiudizi, guardando agli artisti, non al passato dei registi né alla piattaforma che li distribuirà. E allo stesso modo, senza pregiudizi, vanno guardati».

Barbera ha voluto in questo modo rispondere alle polemiche nate dalla presenza al Festival delle controverse figure dei registi e attori Roman Polanski e Nate Parker: «Non sono un giudice, sono un critico e guardo all'artista, non all'uomo. L'unico modo di giudicare un film è la qualità del film stesso», ha sottolineato il direttore.

Anche rispetto alle pellicole prodotte da piattaforme di intrattenimento via internet come Netflix e Amazon, Barbera ha precisato: «Sono polemiche che non hanno senso. Sono anacronistiche. Tra qualche anno lo streaming potrebbe essere il modo dominante con cui vedremo i film. E queste polemiche appariranno come archeologia del cinema».

Per ulteriori informazioni sugli eventi, gli ospiti e i film in concorso a Venezia 76 si può fare riferimento al sito www.labiennale.org.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il racconto

Il film di Zalone
visto da un migrante vero

10 Gennaio 2020 ore 07:56
Buona notizia

Con un "Gratta", a Solero
vinti 500.000 euro

10 Gennaio 2020 ore 10:15
.