Venerdì 23 Agosto 2019

borghetto borbera

I segreti degli organi a canne spiegati da un fisico

Walter Chinaglia a Borghetto spiega come ha ricostruito due organi rinascimentali a canne di legno. Poi concerto a Pratolungo

I segreti degli organi a canne spiegati da un fisico

BORGHETTO BORBERA — Come venivano costruiti gli antichi organi rinascimentali con canne di legno? Nel Cinquecento e nel Seicento gli organari erano già a conoscenza dei principi scientifici che facevano funzionare questi complessi strumenti musicali? A rispondere a queste e altre domande sarà Walter Chinaglia, in un incontro organizzato nella chiesa di Sant’Antonino a Borghetto Borbera. Domani, venerdì 2 agosto alle 21.00 è infatti in programma la conferenza “Duoi organi per Monteverdi – Quando la fisica incontra la musica”. Chinaglia – fisico di formazione, costruttore di organi a canne, noto a livello europeo per le sue ricostruzione di organi in stile antico – illustrerà il metodo e le fonti storiche che gli hanno consentito di ricostruire due organi rinascimentali con canne di legno.

Ci saranno cenni alla fisica della canna d’organo e al contesto storico-scientifico tra Cinquecento e Seicento, mostrando come gli organari di quel periodo intuirono fenomeni e principi di funzionamento che sarebbero stati spiegati molto più tardi. La serata – a ingresso libero – proseguirà con brani musicali cinque-seicenteschi eseguiti da Letizia Romiti che suonerà uno dei “Duoi organi per Monteverdi” e sarà proiettato in anteprima il documentario girato dalla regista Sol Capasso.

Conferenza e concerto fanno parte della 35esima stagione di concerti sugli organi storici della provincia di Alessandria, organizzata dall’associazione Amici dell’Organo. La rassegna musicale proseguirà domenica 4 agosto alle 21.30 con un concerto a Pratolungo di Gavi, nella chiesa di Nostra Signora della Neve. In primavera infatti è stato terminato il restauro dell’organo, attribuito a Giovanni Mentasti di Varese e risalente all’ultimo quarto del XIX secolo. L’intervento è stato effettuato dai fratelli Raffaele e Paolo Marin di Lumarzo. Il concerto rientra nei festeggiamenti in onore della patrona della frazione gaviese.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.