Mercoledì 11 Dicembre 2019

Finanziamenti

Sostegno a progetti cooperativi di ricerca e sviluppo

L’iniziativa è da ricondurre allo schema di Piattaforma Tecnologica di Filiera (Pi.Te.F.) approvato con DGR n. 18– 8700 del 05/04/2019. La Regione Piemonte intende finanziare, nella forma di contributo alla spesa, progetti di ricerca industriale e/o progetti di sviluppo sperimentale che dovranno promuovere lo sviluppo di soluzioni innovative.

Requisito di ammissibilità è che i progetti dovranno essere finalizzati a conseguire risultati e applicazioni nei settori della S3 regionale (dell’aerospazio, automotive, chimica verde, meccatronica, made in, ossia agroalimentare e tessile, e innovazione per la salute), ovvero quei settori in cui il livello scientifico e di specializzazione industriale piemontese raggiunge punte di riconosciuta eccellenza a livello internazionale.

Con l’obiettivo principale di favorire lo sviluppo tecnologico, volto alla realizzazione di soluzioni innovative, il finanziamento punta a rafforzare le sinergie orizzontali e verticali tra attori della ricerca pubblica e privata, favorendo in questo modo un ciclo di investimenti focalizzati in modo particolare su interventi di R&S, in coerenza con la strategia Europa 2020. In modo particolare il finanziamento mira a:
sostenere e rafforzare le filiere produttive piemontesi, attraverso la creazione di reti tra attori che mettano a fattor comune il patrimonio di ricerca e sviluppo e le rispettive expertise relative all’impiego delle nuove tecnologie;
incentivare in particolare la cooperazione e la costruzione di sinergie fra imprese appartenenti a una medesima filiera, che abbiano una base di ricerca almeno parzialmente acquisita e che siano operanti nei settori dell’aerospazio, automotive, chimica verde, meccatronica, made in, ossia agroalimentare e tessile, e innovazione per la salute (settori individuati dalla S3 regionale);
stimolare lo sviluppo di programmi volti alla condivisione e al trasferimento e introduzione di innovazioni tecnologiche in grado di migliorare sia le performance delle singole imprese che le aggregazioni di esse;
supportare la generazione di avanzamenti tecnologici e riconfigurazioni delle relazioni industriali/di business lungo i sistemi del valore rappresentati dal partenariato, rafforzandone congiuntamente la competitività.

Chi può partecipare
Raggruppamenti e aggregazioni di piccole e medie imprese,
grandi imprese,
organismi di ricerca pubblici o privati del Piemonte;
Tutti questi soggetti dovranno dimostrare la volontà di sviluppare in forma collaborativa, progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale di filiera.

Dotazione finanziaria
16.062.878,67 euro

Come presentare domanda
Fase 1 - Le domande di ammissione dovranno prima pervenire attraverso una “Manifestazione di interesse” (Modello 1 allegato al Bando, unitamente al Modello 4 “Dichiarazione di impegno a costituire l’ats”) sottoscritto dai soggetti coinvolti nella compagine di progetto ed inviato dalla capofila, che dovrà essere inviato a Finpiemonte via PEC finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it ,

Fase 2 – la domanda dovrà essere presentata secondo la procedura informatizzata, accedendo al sito www.regione.piemonte.it/web/temi/fondi-progetti-europei/fondo-europeo-sviluppo-regionale-fesr sezione SERVIZI IN EVIDENZA – FINANZIAMENTI DOMANDE

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9 del 15 luglio 2019, fino a esaurimento del monto finanziario disponibile.

Link al bando

Per info:
Lamoro scarl
via Leopardi, 4 – 14100 Asti
0141 532516
info@lamoro.it 

con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Scomparsi da 5 giorni,
il ritorno a casa

02 Dicembre 2019 ore 23:17
Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
La storia

Tabaccaio aggredito reagisce
col bastone: denunciato

06 Dicembre 2019 ore 11:19
.