Sabato 24 Agosto 2019

Cultura

L'opera di Lodola per ricordare Umberto Eco

L'opera di Lodola per ricordare Umberto Eco

ALESSANDRIA - È un appuntamento che per la sua rilevanza artistica e culturale fa parte del programma de La Milanesiana 2019, il prestigioso festival in cui si incontrano arti diverse: mercoledì 31 luglio alle 19,30 sarà inaugurato il monumento a Umberto Eco dell'artista Marco Lodola, tra i fondatori del gruppo 'Nuovo Futurismo'. L'opera, concessa in comodato d'uso alla città dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, verrà collocata simbolicamente in piazza Vittorio Veneto, a lato dell'ingresso della Biblioteca Civica, come omaggio all'illustre scrittore alessandrino. E per questa occasione La Milanesiana, il festival ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi, in cui si incontrano letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto ed economia, per la prima volta fa tappa in città, proprio per ricordare Eco, che ne è stato l'anima per molti anni.

All'inaugurazione saranno presenti, oltre a Lodola, anche il critico d'arte Vittorio Sgarbi e Roberto Cotroneo, amico e biografo di Umberto Eco, autore di Niente di personale, pubblicato dalla casa editrice La Nave di Teseo, fondata a Milano nel 2015 dallo scrittore alessandrino e da Elisabetta Sgarbi. Al termine si terrà il concerto della band eXtraLiscio. L'opera è una scultura in plexiglass, led luminosi e pellicole adesive alta tre metri.

“L’inaugurazione della terza opera firmata da Marco Lodola completa il percorso artistico e culturale che la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha dedicato e donato alla città – ha affermato Luciano Mariano, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria -. un omaggio a personaggi famosi le cui vite si sono intrecciate con la realtà alessandrina: Giuseppe Borsalino, Napoleone Bonaparte in sella al suo cavallo Marengò e ora Umberto Eco”.

“La collocazione di questa nuova installazione di Lodola completa un iter già iniziato nel passato con le altre due sculture luminose in punti strategici della città e diventa anche un volano di promozione del nostro territorio per l’inserimento nell’ambito del festival ‘La Milanesiana’ che per la prima volta, nel corso della sua ventennale attività, farà tappa ad Alessandria – ha spiegato il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco - Vittorio Sgarbi già da tempo è al nostro fianco su progetti culturali che interessano la città”.

“La Milanesiana chiude l’edizione del suo ventennale a Alessandria dopo circa 70 appuntamenti, 14 città toccate, 200 ospiti internazionali e 13 mostre. E chiude nel nome di Umberto Eco che della Milanesiana fu sempre ospite, sin dalla prima edizione, e che ha portato la città di Alessandria nel mondo – ha dichiarato Elisabetta Sgarbi, direttore generale de La Nave di Teseo, presidente di Baldini+Castoldi e direttore artistico de 'La Milanesiana' – Dopo aver passato 25 anni in Bompiani e aver seguito Eco nei suoi successi letterari tradotti in tutto il mondo, ho fondato con lui e altri autori ed editori 'La Nave di Teseo'. Sono molti i legami con Alessandria, non solo per la sua origine. Le tracce si vedono anche nelle sue opere come 'Baudolino', nei suoi gusti e nelle sue amicizie”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.