Sabato 24 Agosto 2019

Quargnento

Non si ferma all’alt: poi folle fuga, inseguimento e arresto

Da Quargnento a Viarigi superando i duecento all’ora tallonato dai Carabinieri di Solero e Felizzano

Non si ferma all’alt: poi folle fuga, inseguimento e arresto

QUARGNENTO - Inseguimento adrenalinico, all’ultimo respiro, ieri sera (venerdì) sulle strade dell’alessandrino e dell’astigiano. Un uomo non ha risposto all’alt e ha forzato vari posti di blocco lungo la sua corsa verso una fuga che non è andata a buon fine grazie alla professionalità e alla caparbietà dei Carabinieri. 

La corsa dell’audi A6, iniziata a Quargnento e conclusa a Viarigi, in territorio Astigiano, si è conclusa con l’arresto del 44enne che si trovava al volante. L’uomo, italiano, che abita a Quargnento, è stato arrestato con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Ora è ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria di Asti. 

L’allarme

L’Audi A6 viene intercettata a Quargnento, sta sfrecciando a velocità sostenuta. La pattuglia dei Carabinieri di Solero (la Stazione è comandata da Marco Angelini) accende lampeggianti e sirena, e intima l’alt. I militari, che stanno arrivando dal senso di marcia opposto, fanno segno di accostare. 

L’automobilista inizia la fuga. Arriva alla rotonda di Astuti e imbocca la strada provinciale 10, verso Felizzano e Asti. 

L’Audi sembra un missile, si toccano i duecento all’ora. Il lungo rettilineo non è sgombro dalle auto, molti automobilisti devono scansarsi per evitare l’impatto durante sorpassi più che azzardati. L’automobilista ha, evidentemente, motivi per evitare il controllo, quindi spinge sull’acceleratore mettendo a rischio l’incolumità dei conducenti che incrocia sulla sua strada, e degli stessi Carabinieri.

La pattuglia di Solero allerta i colleghi di Felizzano (diretti da Roberto Amati) che dispongono un posto di blocco sulla rotonda prima di Felizzano. I militari sono in assetto di massima sicurezza, e l’auto blocca la strada. L’Audi arriva e salta il posto di blocco con un testa coda, quindi accelera e prosegue verso Quattordio.  

L’adrenalina è a mille. La concentrazione dei militari è massima. 

Passato Quattordio, la pattuglia di Felizzano raggiunge l’Audi e cerca di superarla per bloccare la follia di chi è alla guida.

Il 44enne non sente ragioni, si sposta sistematicamente sulla sinistra tentando di speronare e mandare fuori strada l’auto d’ordinanza. 

Ma i Carabinieri di Felizzano e Solero sono sempre lì, dietro l’Audi. 

Il fuggitivo arriva in zona di Castello d’Annone e svolta verso Refrancore. 

I carabinieri, intanto, allertano i colleghi di Asti che posizionano le loro auto in un strada secondaria, in territorio di Viarigi. In quelle strade di campagna si conclude la corsa del 44enne. L’uomo viene portato in caserma, a Solero, dove scatta l’arresto.  

L’inseguimento è stato vissuto in diretta da molti automobilisti.

I particolari dell’episodio sul giornale di martedì 30 luglio.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Valenza

Donna aggredita
da un pit bull

20 Agosto 2019 ore 18:04
Alluvioni Cambiò

La scienza vi reclama: venite
a farvi pungere

20 Agosto 2019 ore 07:41
.