Martedì 20 Agosto 2019

Danza

“Grande soireé classique”, in Cittadella i “passi a due” più celebri

Nel corso della serata verrà consegnato un “Premio alla carriera” all’étoile Luciana Savignano

“Grande soireé classique”, in Cittadella i “passi a due” più celebri

ALESSANDRIA – Secondo appuntamento venerdì 26 luglio per Cittadella Music & Ballet Festival promosso dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con CulturAle - Asm Costruire Insieme. Sul palco alle 21,30 la Compagnia Balletto di Siena presenta Grande soireé classique, i più celebri “passi a due” del repertorio accademico a cura di Loredana Furno e dell’associazione Grecale - Balletto Teatro di Torino. Riallestimento coreografico di Marco Batti, musiche di P. I. Čajkovskij, A. Adam, D. Auber, L. Minkus, R. Drigo, C. Pugni. Nel corso della serata verrà consegnato un “Premio alla carriera” all’étoile Luciana Savignano. L'evento è inserito all’interno del Festival Internazionale di Danza Acqui In Palcoscenico.

Il Balletto di Siena nasce con l’obiettivo di permettere a giovani danzatori di collaborare direttamente con professionisti già affermati del mondo coreutico. Tale progetto nasce dalla consapevolezza della presenza di un gap, un vuoto, tra la formazione vera e propria e l’inserimento all’interno del mondo del lavoro. La singolarità di questo nuovo progetto sta nel proposito di inserire giovani danzatori di età compresa tra i 18 e 25 anni in una compagnia stabile in cui hanno la possibilità di lavorare con professionisti affermati nel settore e coreografi di fama internazionale.

Considerata una stella pari a ballerini come Carla Fracci e Rudolf Nureyev, applaudita dalla critica europea, Luciana Savignano si forma presso la Scuola di Ballo della Scala di Milano nella quale si diploma in seguito ad un periodo di perfezionamento al Teatro Bol'šoj di Mosca. Nel 1968 Mario Pistoni la sceglie come ballerina solista per il Mandarino Meraviglioso, su musica di Béla Bartók, con il quale ottiene la sua prima importante affermazione nel mondo della danza. Nel 1972 diventa prima ballerina alla Scala per diventare tre anni dopo, nel 1975, étoile. Luciana Savignano è impegnata anche nel sociale, come testimonial a titolo gratuito, delle associazioni italiane confederate per la malattia di Parkinson.

Sabato 27 luglio ultimo appuntamento della rassegna con i Solisti dell’Orchestra Classica di Alessandria in Lirica sotto le stelle, arie, duetti e scene esilaranti dall'Opera buffa. In scena Linda Campanella (soprano), Matteo Peirone (basso brillante), Massimo Barbierato (violino), Yesenia Vicentini (violino), Alessandro Buccini (viola), Luciano Girardengo (violoncello) e Andrea Albertini (pianoforte).

Gli spettacoli, ad ingresso libero, si terranno al centro della Piazza d’Armi della Cittadella con inizio alle 21.30.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

novi ligure

Uomo sale sul traliccio
e tenta il suicidio

16 Agosto 2019 ore 10:56
.