Sabato 20 Luglio 2019

Cultura

Con ‘Giuditta’ le storie al femminile

Appuntamento giovedì 18 luglio a ‘La Fornace’

Con ‘Giuditta’ le storie al femminile

ALESSANDRIA - A spasso tra le pagine in una serata di mezza estate: giovedì 18 luglio alle 19,15, nella cornice de ‘La Fornace’ in viale Teresa Michel 52, l’Associazione culturale Giuditta Avanzamento di Idee propone un appassionante viaggio dentro le storie per ragazzi, ma non solo. Storie al femminile che puntano l’obiettivo sui più amati personaggi della letteratura per poi virare sulle biografie di donne vere, vite illustri che hanno portato grandi cambiamenti in campo scientifico, culturale, sportivo, letterario, sociale

A guidare l’incontro #storiealfemminile l’autrice Mariapaola Pesce e la giornalista Oriana Picceni, con un estratto dal progetto Omero - Gli scrittori raccontano i libri, un cartellone di percorsi formazione e promozione alla lettura portato avanti da importanti autori contemporanei.

“Sempre più spesso negli ultimi anni le figure femminili hanno cominciato a emergere e popolare le pagine dei libri per ragazzi. Come esempio per le nuove generazioni e invito a credere sempre nei propri sogni e nelle proprie passioni. E non si tratta solo dei personaggi che noi tutti abbiamo amato, come l’irriverente Pippi Calzelunghe, la ribelle Jo o la romantica Beth, ma anche di donne reali. Donne forti, coraggiose e determinate a portare avanti le proprie idee e a inseguire i propri valori. Senza confini o limiti di genere, spazio e tempo. Questo ci ha fatto desiderare di andare sulle loro tracce, indagarne le vite, leggerne le storie e, magari, trarne ispirazione”, spiegano le due curatrici.

Mary Anning ha dato avvio alla paleontologia, Jella Lepmann ha fondato Ibby (la più grande associazione internazionale che promuove la lettura e la letteratura per ragazzi), Louisa May Alcott, autrice di Piccole Donne, Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina, Annie “Londonerry”, la prima donna che ha fatto il giro del mondo in sella alla sua bicicletta, Anna Arkins, botanica e fotografa inglese, considerata la prima ad aver pubblicato un libro illustrato con corredo fotografico. Ma non solo, perché le donne che hanno lasciato un segno nel mondo sono state, e sono ancora, davvero molte, più o meno ribelli, più o meno conosciute, ma sempre coraggiose.

Insieme alle storie, la serata vedrà protagonisti anche i sapori della cucina piemontese. L’evento è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Alessandria e dell’Università del Piemonte Orientale, Dipartimento di Scienze Politiche, Economiche e Sociali e con la collaborazione di Bianco Festival della Fotografia.

I posti sono limitati e le prenotazioni si ricevono entro il 15 luglio ai numeri 338 2167369 oppure 335 8301249. Il costo della serata è di 20 euro e dà diritto alla tessera di socio sostenitore dell’Associazione Giuditta 2019.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Guido: un simbolo di Ovada se ne va

10 Luglio 2019 ore 08:57
Il caso

La chiusura
del ristorante im...

16 Luglio 2019 ore 09:06
.